SEO: Disavow Links Tool

SEO: Disavow Links Tool

Da oggi, il grande G, concede la (secondo me legittima) possibilità di rinnegare determinati link che puntano al tuo sito. Se ricevi tanti backlink da siti che non ritieni autorevoli, di SPAM o innaturali, questo strumento fa al caso tuo.

Siamo tutti consapevoli del fatto che la creazione di link “artificiale”, se troppo spinta, può portare a penalizzazioni più o meno gravi nelle SERP di Google, soprattutto dopo gli ultimi aggiornamenti agli animaleschi algoritmi (vedi Panda, Penguin).

Se hai già cercato ed ottenuto dei link sospetti, ma soprattutto, se vedi una notifica negli strumenti per webmaster: “unnatural links pointing to your site”; il motore di ricerca, crede (probabilmente ha già capito) che:

  • hai ottenuto dei link a pagamento senza il rel=”nofollow”;
  • lo schema di link che puntano al tuo sito è molto strano;
  • i link ottenuti non sono di buona qualità (provengono da siti con basso trust o che trattano argomenti non correlati al tuo).

In questi casi, il consiglio di Google è quello di utilizzare il nuovo strumento di “rinnegazione dei link” per rimuovere i link problematici. Il procedimento è semplice:

  1. Vai nella pagina degli strumenti per webmasters: disavow links;
  2. Seleziona il sito sul quale hai problemi;
  3. Leggere l’avviso e cliccare sul pulsante rinnega link;rinnega link
  4. Caricare il file di testo con i link da rinnegare.
Il formato del file da caricare è un semplice txt. (#) sono considerati commenti e Google li ignora. La parola “domain:” indica che vuoi rinnegare tutte le pagine di quel dominio. Puoi anche richiedere di rimuovere i link dalle singole pagine (una pagina per riga). Il limite di dimensione del file è di 2mb.Ecco un esempio:# Contattato il propretario di dominiodispam.it il 7/1/2012 per

# chiedere di rimuovere tutti i domini

domain:dominiodispam.it

# il proprietario di spamdomain.com ha rimosso tanti link, ma ha dimenticato questi

http://www.spamdomain.com/contentA.html

http://www.spamdomain.com/contentB.html

http://www.spamdomain.com/contentC.html

 

Ecco cosa dice Matt Cutts a riguardo:

 

Che te ne pare di questa novità? La aspettavi da tempo oppure preferivi che non ci fosse per penalizzare qualche concorrente? :P

Trackbacks/Pingbacks

  1. In pochi sanno che il Content Marketing significa SEO | SEOJedi - [...] alla ricerca di ciò che appare “unnatural” e nonostante l’introduzione del Disavow Tool, che ci consente di prendere le distanze …

Rispondi