I 64 comandamenti per il marketing su Google Plus [Infografica]

I 64 comandamenti per il marketing su Google Plus [Infografica]

Google Plus, uno dei social network ancora inesplorato per molti, sta avendo una crescita esponenziale di utenti, basti pensare che secondo i dati di ComScore gli utenti unici mensili a fine giugno superavano i 110 milioni! Un dato che ci lascia sbalorditi e allo stesso tempo perplessi se pensiamo al miliardo di utenti attivi di Facebook!

Tuttavia c’è da dire che non tutti gli utenti accedono quotidianamente al social network, e delle volte si iscrivono e basta. Secondo Google ad esempio, gli utenti che avevano fatto l’upgrade  inizialmente erano 170 milioni, in un secondo momento, alcuni hanno abbandonato Google plus rimanendo comunque iscritti! Nonostante ciò, dallo scorso novembre, il social di BigG ha avuto una crescita del 66,8%, possiamo dunque capire quanto sia importante impostare e pianificare delle strategie di marketing anche su questo social. 

Ecco un’infografica con i consigli per avere successo:

Marketing Google plus

Andiamo a rivedere i 64 consigli punto per punto:

ACCOUNT

  1. Crea un account Gmail primario;
  2. Comincia con il profilo personale;
  3. Crea una pagina business;
  4. Puoi avere fino a 50 pagine business;
  5. Inserisci il link alla homepage del tuo sito;
  6. Inserisci i collegamenti degli altri account social;
  7. Usa le parole chiave nella Bio;
  8. Usa una foto convincente per la copertina.


LOCAL (ex google place)

  1. Posiziona la tua pagina tra i primi posti per la ricerca;
  2. Dai la possibilità alla gente di inserire una recensione;
  3. Specifica il tuo orario di lavoro;
  4. Inserisci la mappa e l’indirizzo della tua sede di lavoro;
  5. Fatti trovare primo in SERP dai ricercatori locali;
  6. Utilizza le parole chiave nella sezione “dal proprietario”
  7. Inserisci le foto;
  8. Invita i clienti abituali a lasciare una recensione.

CERCHIE

  1. Crea delle connessioni dentro Google Plus;
  2. Fai in modo che chiunque possa aggiungerti alle proprie cerchie;
  3. Leggi attentamente e poi condividi i post su G+;
  4. Raggruppa le persone che segui in B2B, B2C, Local, ecc.;
  5. Costruisci una rete strategica;
  6. cerca gli influencer in base agli argomenti di cui parlano;
  7. Rendi visibili i nomi delle cerchie per ogni post;
  8. Cerchie condivise = endorsement;

HANGOUTS

  1. Utilizza la semplice video chat;
  2. Puoi video chattare con un massimo di 10 utenti;
  3. Puoi condividere lo schermo;
  4. È possibile accedere anche a Google Drive (ex Google Docs);
  5. Puoi usare la modalità “on air”, ovvero, un live streaming;
  6. G+ registra gli hangouts in diretta;
  7. G+ ti manda una email con la registrazione;
  8. Puoi pubblicarlo su youtube o renderlo privato.

BACHECA

  1. Crea una dashboard del tuo brand su G+;
  2. Salvare le ricerche su Google plus è molto utile, funge da Google Alert Social;
  3. Filtra le ricerche salvate, per tipo;
  4. Usa la funzione visualizza eco per trovare gli influencer;
  5. Usa il +1 come segnalibro per gli articoli;
  6. Gli articoli con il +1 appaiono in Google plus;
  7. La dashboard è il luogo in cui controllare le ultime novità;
  8. Monitora il tuo brand, gli influencers e i competitors.


SOCIAL SEARCH

  1. Le cerchie influiscono sulla ricerca, Google mostra i risultati con +1 dei tuoi amici;
  2. Linka il tuo sito all’account di G+;
  3. Nella ricerca vengono mostrate le foto;
  4. Connetti direttamente le nuove funzionalità;
  5. aggiungi l’authorship markup ai tuoi siti per farti aggiungere alle cerchie direttamente dalla ricerca di Google;
  6. Devi effettuare il login a Google;
  7. Fai il logout per le ricerche normali;
  8. Aggiungi connessioni strategicamente.


BLOGGING

  1. Inserisci i link ai tuoi articoli del blog;
  2. Migliora il SEO e i backlinks;
  3. Non hai il blog? Google plus è un buon sostituto;
  4. Crea post multimediali;
  5. Migliora il tuo seo;
  6. Buona soluzione low tech;
  7. Rendi i post pubblici;
  8. Inserisci le keywords nei post.


POSTS

  1. Invia la notifica alle tue cerchie o rendilo pubblico;
  2. I post pubblici migliorano la SEO;
  3. Inserisci gli hashtags nella ricerca;
  4. Tagga i collegamenti tra i post;
  5. I link ai video possono essere eseguiti nel post;
  6. Inserisci link per i downloads;
  7. Non esistono limiti di dimensione per i post;
  8. Formatta con il bold, il corsivo, ed il barrato.


In conclusione possiamo dire che per certi versi Google plus, anche se abbastanza intuitivo, non è utilizzato al 100% dai suoi fruitori, soprattutto da chi intende fare del social media marketing e fino ad ora si è focalizzato su altre piattaforme. Per questo credo che bastino dei piccoli accorgimenti, come i 64 step indicati sopra, per creare una campagna di marketing che possa portare il nostro brand al successo!

Google Plus ci offre molteplici possibilità di crescita, basta ad esempio utilizzarlo come piattaforma di blogging per pubblicare articoli e farci conoscere, o di crowdsourcing per lavorare con i nostri collaboratori, sfruttando gli hangouts o condividendo i docs con Google drive, o semplicemente per cercare persone interessanti da aggiungere alle nostre cerchie! Sta a voi fare la scelta giusta!

Cosa ne pensate? Vi piacerebbe vedere altri articoli di questo tipo, come quello del Marketing su Twitter? Lascia un commento.

Rispondi