Come essere (più) produttivi

Tieni ordinata la tua scrivania!
31 Ago

Come essere (più) produttivi

Secondo un antico aforisma il lavoro nobilita l’uomo e lo rende libero, ma spesso accade che in realtà lo rende schiavo, e i miliardi di impegni dai quali è oberato, finiscono per danneggiare la sua sanità fisica e mentale. Goerge Griffin professore interno della Saint Louis University ha affermato che “esagerare può essere azzardato, chi lavora troppo perde i piaceri della vita e si lascia sfuggire la vita stessa”.

È per questo che oggi abbiamo utilizzato questa simpatica infografica per sondare le cattive abitudini e spiegarle punto per punto. Ecco cosa non si dovrebbe fare per non intaccare la propria produttività:

  1. Controllare la posta elettronica

    Il primo campanellino d’allarme che compromette inevitabilmente l’attenzione, è la cattiva abitudine di controllare la posta elettronica ogni due minuti. Le email che riceviamo, come lo dimostra l’infografica, ci stanno probabilmente chiedendo di fare delle cose che non sono poi così importanti o imminenti da portare a termine, come quelle che invece sono sulla nostra lista personale delle “cose da fare”.

    Controllare la posta elettronica

  2. Tieni ordinata la tua scrivania!

    Mantenere la tua scrivania ordinata fino in fondo è uno dei modi migliori per renderti produttivo. Al contrario, posare le carte (e gli altri oggetti) nei posti in cui non dovrebbero stare, porterà come risultato il massimo stress e la minima produttività. L’ansia dovuta al fatto di sapere quanto tempo ci vorrà per riordinare tutto, ti condurrà concretamente ad una diminuzione della tua produttività.

    Tieni ordinata la tua scrivania!

  3. Il terzo errore risiede nell’essere troppo scomodi o “unergonomical”.Meno ergonomica è la nostra mentalità, più stanco sarà il nostro corpo. Una sedia economica funzionerà perfettamente se vuoi impostare la tua produttività al minimo.essere troppo scomodi o “unergonomical”.
  4. Assicurarsi di poter fare tutto contemporaneamente.Degli studi dimostrano che essere “multitasking” riduce il tuo Q.I. di 10 punti. Non esiste modo migliore per assicurarsi che il nostro lavoro sia svolto correttamente o nei tempi che ci eravamo prefissati poiché abbiamo sprecato troppo tempo a fare 2,3,4 (ma anche “solamente” 5) cose in una volta.fare tutto contemporaneamente.
  5. Essere bombardati di notifiche.

    Uno degli errori più frequenti , infatti, è quello di impostare le notifiche per le tue attività online come Skype, Messenger, Email, e i Social Media come Twitter, Facebook ecc.., le news e tutto ciò che può interferire con il lavoro che cerchi di portare a termine. Assicurati che ogni device che possiedi sia connesso. Invia queste notifiche al tuo desktop, laptop, telefono personale o dell’ufficio, e tablet per assicurarti di evitare distrazioni.

    Essere bombardati di notifiche

  6. Consentire agli altri di disturbarti.La politica di tenere “la porta aperta” è obbligatoria se vuoi rimanere improduttivo. Dopo esserti imbattuto in una conversazione senza alcuna importanza c’è una grande possibilità di non voler ritornare a fare le cose che stavi facendo. Dai agli altri il permesso di coinvolgerti in richieste banali per tutto il giorno e sarai produttivamente imperfetto!Consentire agli altri di disturbarti
  7. Creare un’impossibile e interminabile lista delle cose da fare.Ogni giorno creiamo una lunga lista delle cose da fare con un elenco su più fogli di carta sparsi intorno al nostro spazio di lavoro. È consigliabile creare una lista completa delle cose che oggettivamente sei impossibilitato a terminare in giornata, dunque ricreare la lista delle cose da fare ex novo, sperando che i compiti inutili non si ripresentino! È essenziale poi, spuntare ciò che abbiamo fatto dalla lista, il non farlo ci stressa e ci fa ripensare continuamente alle cose che dobbiamo fare, anziché focalizzarci sul nostro progetto attuale.ridurre lista delle cose da fare

L’infografica di Marketo appare dunque molto esplicativa, chi di voi leggendo questo articolo ammette di essersi ritrovato nelle stesse situazioni descritte almeno una volta? Chi si è ripromesso di prendere sul serio i consigli sulla produttività e di metterli in atto da lunedì?

Lavorare occupa un terzo della nostra giornata, avere rispetto di noi stessi e degli altri potrebbe incidere positivamente e seriamente non solo sulla produttività ma anche sulla nostra vita, magari non diventeremo i dipendenti della settimana ma sicuramente daremo una svolta alle cattive abitudini! Cosa ne pensi? Lascia un commento!

About Author

avatar
Nato a Reggio Calabria, 30 anni, Head of SEO presso Pro Web Consulting, Agenzia SEO con sede a Chiasso (Svizzera). Mi occupo esclusivamente di SEO da 6 anni e di web marketing da più di 10 anni.

author posts

Loading Facebook Comments ...

Leave a Comment