Come diventare SEO Specialist

Bentornati amici, dopo aver visto come non funziona google, il caso dei “muschi”, oggi vi farò riflettere sul curioso caso di “come diventare SEO Specialist”.

Il post in realtà non serve a spiegarvi come diventare degli esperti SEO ma a raccontarvi come è cambiato Google nel corso di questi ultimi anni.

Premessa SEO

Google “cerca” di comprendere quali sono le intenzioni degli utenti (non sempre ci riesce) in base alle parole digitate nel campo di ricerca. Quando però la ricerca è “generica” come nel caso della query “video”, il nostro caro motore di ricerca, prova a fornire una risposta comunque valida ed inserisce nei primi 10 risultati (oggi 01/06/2016) il maggior numero di “argomenti interessanti” possibili, legati alla query:

  1. Google video (e ci mancherebbe altro) – Per cercare milioni di video in tutto il web;
  2. Youtube (e ci mancherebbe altro) – un filmato dal titolo “Video divertentissimi“;
  3. Ansa – Tutte le video notizie;
  4. Corriere – Video notizia di 2 ore fa, quindi, aggiornatissima;
  5. Ilmeteo.it – Video previsioni del tempo;
  6. Vedi punto n.1 (quindi ripete due volte il suo risultato, altro bug da segnalare);
  7. Internazionale.it – Video e web documentari;
  8. Rainews – Archivio video della Rai (di tutto e di più)
  9. Wikipedia – Significato di Video;
  10. Corrieredellosport – Video Sportivi.

Ecco uno screenshot della SERP qualora foste un po’ diffidenti:

SERP per la query "video" del 01/06/2016

SERP per la query “video” del 01/06/2016

Ma torniamo all’argomento di oggi. Come diventare SEO Specialist!

SERP per la query “SEO Specialist”

Prima di diventare il proprietario del dominio seospecialist.it occupavo la prima pagina della SERP di google per la keyword “SEO Specialist” col dominio pasqualegangemi.com. 

Per riallacciarmi al paragrafo precedente, il nostro amato Google credeva che, attraverso questa query “generica”, la maggior parte degli utenti stessero cercando la figura professionale del SEO Specialist.

In quel periodo, erano in tanti i colleghi che mi facevano compagnia in quella pagina dei risultati di ricerca.

Qualche anno fa, ho deciso di “stampare” l’immagine, perché ero arrivato al punto di pensare che Google considerasse il sottoscritto particolarmente importante per quella query, al punto di mostrare in prima pagina anche la fan page di facebook.

SERP SEO SPECIALIST 02 / 13

Screenshot Febbraio 2013 della SERP restituita una volta ricercata la keyword “Seo Specialist”

 

Qualche settimana prima (ed anche qualche settimana dopo lo screenshot precedente), la situazione era molto simile, la prima posizione era spesso occupata da me o da Danilo Petrozzi.

SERP SEO Specialist 4-2013

SERP SEO Specialist 04/2013

 

Negli ultimi anni/mesi sono rimasto stabilmente in prima posizione, ma ad un certo punto (più o meno a febbraio 2016), Google ha deciso (capito?) che la maggior parte degli utenti che ricercano la parola chiave “SEO specialist” in realtà non cerca un “professionista SEO” ma “informazioni su come diventare SEO Specialist”.

seospecialist-oggi

Il risultato? 9 risultati su 10 parlano di “Come diventare SEO Specialist”. Di conseguenza, sono rimasto l’unico “SEO Specialist” presente all’interno della SERP “SEO Specialist”.

In conclusione

I cambiamenti mi piacciono e vedo questa “perdita di posizionicome un’opportunità. In realtà il traffico del sito non è cambiato in negativo, probabilmente perché in pochi alla ricerca di un SEO Specialist continuano a cliccare sul mio risultato (non avendo competitor a distanza ravvicinata).

Vi lascio con una domanda: secondo voi è vero che 9 persone su 10 cercano informazioni su come diventare un SEO Specialist? Lasciate un commento 🙂

Loading Facebook Comments ...

Rispondi